Tags

, , , , , , ,

Piccolo appunto: ho saltato ieri la pubblicazione del lunedì del diario. Sto cercando di rispettare una tabella di pubblicazione a cadenza settimanale, per quanto possibile ed il lunedì l’ho riservato al diario.

Spero non ne abbiate avuto a male, lo propongo lo stesso oggi, forse più bello di quanto l’avevo concepito ieri.


Guardo avanti il sentiero: è buio ed impervio, si addentra nel bosco e i rami disordinati intralciano il passaggio. Non mi scoraggio e, passo dopo passo, avanzo.

Non è poi così male passare fra le fronde degli alberi e le loro foglie mi accarezzano e non permettono ai rami di graffiarmi. Posso sentire gli uccelli notturni guidarmi ai bivi ed accompagnarmi con le loro cantilene; ogni tanto osano passarmi davanti, quasi per darmi un’occhiata, incuriositi dal mio incedere nel loro reame.

E passo dopo passo, fra queste creature amiche, sento un ululato, come un richiamo nostalgico verso l’amore lontano. Scorgo la Luna dalla radura in cui sono appena entrato e mi riscopro fratello di quella creatura che urla il suo amore al cielo.

L’ho persa pure io, ne sono ancora lontano, però sono sulla sua via, la via per El Dorado.

Tratto da Diario di un Viaggiatore di Johnatan Dante

Advertisements