Tags

, , ,

Decisamente no, non lo è.

Soprattutto quando ti accorgi che le tue azioni, anche quelle con i più nobili propositi, hanno contribuito ad appesantire i cuori delle persone che ti stanno accanto. 

Vorresti fare di più, riparare al danno ma ti trattieni perché rischi così di entrare nel circolo vizioso del Complesso del Supereroe. 

Non sono Superman e questa non è Metropolis e, cosa più importante di tutte, non mi metto le mutande rosse sopra la calzamaglia blu. 

Cosa posso fare allora? 

Essere più chiaro e trasparente con gli altri, non agire “per il bene dell’altro” (tra l’altro, chi decide cos’è bene per chi) ma per crescere la propria persona. Amare, amare ed ancora amare, capire, comprendere e rispettare, con l’augurio che il mio prossimo faccia altrettanto.

Un saluto a voi che mi seguite e che avete avuto la pazienza di leggermi.

Advertisements