Tags

, , , , , , , , ,

Poggio lo zaino e mi godo lo spettacolo.

Eccola, di fronte a me, le sue braccia spalancate e il suo sussurro che mi invita ad entrare.

Sei arrivato, mi rincuora

Riposa pure, mi occuperò io di te, mi consola

Le braccia ricadono lunghe sui fianchi, quasi volessero toccare terra, mentre le mie labbra liberano un sospiro. Un sospiro di sollievo.

Sì, sono arrivato e mai più ti lascerò! Sono arrivato e dai pericoli ti difenderò. Sono arrivato, paladino della nostra incolumità, perché la vita mia dipende dalla tua e la tua è riempita dalla mia.

Non ti lascerò sola, per guerre lontane, per vizi inconsistenti, per uno stupido giocare. Starò qui, riempirò le tue strade, sarò tutt’uno coi tuoi abitanti, sposerò la tua luce.

Mia El Dorado.

Tratto da Diario di un Viaggiatore di Johnatan Dante

Advertisements