Tags

, , , , , , , , ,

Dopo un lungo e tormentato buio invernale, finalmente è arrivata la tenera luce primaverile, coi suoi fiori, i suoi sapori, il tepore di un sole che riprende il suo ruolo nel cielo.

Buffo accorgersi dell’inizio della primavera solo ora. Solo ora che il sole riscalda finalmente la pelle e scioglie il rivestimento di apatia che ci ha permesso di sopravvivere nell’inverno.

Un movimento continuo: in cielo, nelle acque, sulla terra. Perfino i sorrisi dei passanti sembrano più vivi.

Anche se siamo a Maggio inoltrato, per me la primavera è veramente iniziata oggi e i miei passi sono più leggeri e spediti.

In marcia, dunque!

Tratto da Diario di un Viaggiatore di Johnatan Dante

Advertisements