Tags

, , , , , , , , ,

“Con qualche cosa d’aggiustare in casa e la ragazza lontana, sospiro.
Sospiro perché c’è da da sospirare. E tanto.
Tanto sospirare perché non ha senso piangere: il latte non è stato versato, non ho ferite visibili sulla pelle né sul cuore.
E sospiro ancora.
Sospiro perché sono in sospeso, in attesa. In attesa di Lei che mi raggiunga.
E mi deve raggiungere in fretta: non riesco ad attendere a lungo.
E se non viene aspetterò ancora.
E se non arriva aspetterò ancora un po’.
E se ancora insiste ad indugiare, andrò io da Lei, le tirerò le orecchie e partiremo.
O rimarremo.
O… chissà…
Già… chissà…

Intanto aspetto e mi godo questo limbo dell’attesa…”

Tratto da Diario di un Viaggiatore di Johnatan Dante

Advertisements