Tags

, , , , , , , , , ,

Post notturno, che vale questa Notte soltanto.

Immagino che lo leggerete domani mattina cari lettori o, peggio, quando il sole sarà bello alto ed il caldo sarà talmente soffocante che ogni riferimento alla Signora Notte rimarrà lontano da ogni pensiero.

Buonanotte dicevamo, che il fresco della Notte vi accarezzi la pelle, che il suono ritmico del traffico notturno vi culli nel vostro riposo, fino a scemare e a diventare il dolce respiro della città che dorme… o il ritmico cri-cri dei grilli che scacciano il calore in eccesso.

Buonanotte a te che non mi conosci, che passi di qua per caso, che leggi per l’ennesima volta la parola Notte, in cerca magari di un senso ultimo a questo post. Non c’è un vero e proprio fine ultimo, solo una voglia di mettere due parole in croce, su di un argomento qualunque, come può essere la Buonanotte.

Buonanotte a te, Cuore Mio… ora non mi leggi, domani forse lo farai… Immagino la tua di Notte: ti sono lontano, è vero, vorrei essere io la tua Notte, il tuo manto di stelle che ti abbraccia, che ti canta la ninna nanna che porta il sonno ristoratore, che porta i sogni felici. Vorrei poter comandare la brezza notturna che ti porti un po’ di fresco sulla tua pelle stanca del caldo della giornata, ad accarezzare le tue ciglia, a farti venire la pelle d’oca quando passo. Come ricompensa solo un sorriso chiedo, alla Notte tua che ti porta sollievo.

Buonanotte ancora a voi tutti, ci sentiamo alla prossima occasione: magari scriverò qualcosa di più interessante, magari il mio flusso mentale vi intratterrà meglio… per ora cosa posso fare? Posto e aspetto!

Johnatan

Advertisements