Tags

, , , , , , , , , , , , , , , ,

“Dove si sarà cacciata?”
Passi pesanti nella foresta
“Appena la prendo mi sente!”
Fracasso di rami spezzati
“Ohi ohi, che fatica!”
Ansimante lentamente avanzava
“Povera la mia schiena, povera!”
Respiro pesante, lamento di strega
“Ma dov’è la casetta, dov’è?”
Avanzava inesorabilmente fra foglie e rami
“Dev’essere qua, non lontano…”
Sorriso beffardo, del traguardo ormai vicino
“Eccola laggiù, eccola finalmente!”
Una corsa alla porta, l’arrivo indolente
Sarà qua sicuramente, ora mi sente!
La porta era chiusa, non voleva aprirsi
“Apri scellerata, ora farem i conti!”
Percuoteva la porta con furia irruente
“Apri ho detto, apri ora!”

Insisti che insisteva, la nonna desistette
Girò la casa, sbirciò dalla finestra
Ed ecco, inaspettato, un insolito quadretto
Cappuccetto cucinava al fornello
Il Lupacchiotto a tavola, composto sul suo sgabello
Guardarono tutti e due fuori dalla finestra
Videro la strega incombere sulla lieta atmosfera
Il lupacchiotto corse fuori alla svelta
La nonna urlò, corse via in tutta fretta
Portando come ricordo dell’avventura
Un morso sul posteriore e tanta paura

Il terrore era passato
Il cacciatore era ormai lontano
La nonna più non disturbava
Solo Lupacchiotto e Cappuccetto Rosso
Due cuori, a godersi la capanna

 

Advertisements