Tags

, , , , , , , , , , , , , , , , ,

Oggi il cielo è corrucciato in
una coltre di nubi così fitte che
han steso il loro manto nebbioso
imprigionando tutto e abbandonandoti
in una soffice dimenticanza, dove
il tempo scorre lento e costante:
puoi solo ascoltare il battito
dei tuoi pensieri, guardarti attorno
stordito e perderti in un mondo
che pare Nulla, con la voce che
si perde a pochi istanti dalla bocca.

Chiedo per favore un lumino che
mi indichi la strada verso casa o
una mano amica che mi accompagni
là dove dove non debba respirare
acqua mista a disperazione.
O forse, mi basta un tuo sorriso,
una tua risata, l’elastico con cui
raccogli i tuoi capelli o il rossetto
con cui ti sei tinta le labbra o
una goccia del tuo profumo preferito
per spiccare il volo e guardare
la mia città dall’alto, riconoscerti
fra la gente e… salutarti.

Advertisements