Tags

, ,

Non posso dilungarmi tanto. Lei mi osserva. Non mi fa dormire la notte. E’ da settimane che non riposo la mente. Mi è sempre addosso non riesco a scrollarmela di dosso!

Mai e poi mai avrei pensato di vivere situazioni come questa. Ma finalmente Lei è in trasferta fino a fine mese: qualche giorno di libertà e di pausa. Spengo pure il cellulare. Mi stacco dal mondo. Sa dove sono e come trovarmi ma io non riesco a vederla, anche se ne percepisco la presenza. Mi inquieta. Ho paura, non so che fare. Voglia di fuggire da tutto e da Lei. Ma mi scoverebbe anche in capo al mondo.

Questo è un grido d’aiuto. Tu che leggi questo scritto, aiutami. Sì, lo sto chiedendo proprio a te! Non chiederti se tutto questo sia un gioco o una tua immaginazione. La mia ansia che esce fuori dallo schermo ti basta come prova? Aiuto! Ho bisogno di aiuto! Sono intrappolato dalle sue trame. Come una vittima in balia del suo carnefice.

Tutto questo deve finire! Non ho scelta: devo affrontarla.

Ma per adesso riposo. Dormo. Mi abbandono all’oblio… e domani è un’altra giornata di lavoro, per fortuna.

Advertisements